Informazioni Essenziali per la Preparazione del Vostro Animale all’Anestesia

Informazioni Essenziali per la Preparazione del Vostro Animale all’Anestesia

Questo documento ha lo scopo di rispondere ad alcune tra le domande più frequenti che generalmente vengono poste prima di una procedura che richieda l’anestesia.

 

È proprio necessaria l’anestesia?

In medicina veterinaria si ricorre di frequente all’impiego di farmaci anestetici o sedativi. La sedazione permette di ridurre al minimo lo stress nel paziente che deve essere sottoposto a procedure diagnostiche non invasive, rendendolo più collaborativo. A maggior ragione si ricorre all’anestesia generale per tutte quelle procedure chirurgiche o diagnostiche maggiori per le quali sia indispensabile controllare al meglio il dolore e ottenere una perfetta immobilità del paziente.

 

Che cosa fare il giorno prima dell’anestesia?

Il digiuno:

Per la preparazione all’intervento o procedura diagnostica, il paziente dovrà essere a digiuno dal cibo da almeno 8 ore mentre l’acqua dovrà restare a disposizione fino a un’ora prima del ricovero.

  • Se ho un cucciolo/gattino?

Per i pazienti di età inferiore a quattro mesi è richiesto un digiuno di cibo di solo quattro ore.

  • Se il mio animale è diabetico?

I pazienti diabetici osserveranno un digiuno speciale, pertanto vi invitiamo a prendere contatto con un medico anestesista dell’ospedale.

 I farmaci:

Se il vostro animale sta assumendo farmaci, concordate con il medico anestesista l’eventuale sospensione.

 

Che cosa portare il giorno dell’anestesia?

  • Esami del sangue recenti ed eventuale altra documentazione clinica
  • Farmaci che l’animale sta assumendo
  • Eventuali diete speciali (mono-proteiche, ipoallergeniche, ecc.)
  • Non sarà necessario portare ciotole, coperte o altri effetti propri dell’animale poiché già forniti dall’ospedale.

 

Che cosa succede il giorno dell’anestesia?

Il giorno dell’intervento/procedura diagnostica, siete pregati di presentarvi presso la reception dell’ospedale veterinario I Portoni Rossi all’orario concordato. Dopo la registrazione presso il banco della reception, attenderete di essere chiamati dall’anestesista incaricato del caso il quale farà la visita anestesiologica e il ricovero.

La visita anestesiologica permette all’anestesista di valutare le condizioni cliniche del paziente per identificare meglio i fattori di rischio anestesiologici. Per fare questa valutazione il medico anestesista si basa sulla visita clinica, sulle analisi del sangue prescritte e su tutte le indagini collaterali precedenti di cui è in possesso il proprietario.

Una volta chiariti tutti gli aspetti della procedura, sarà richiesta la firma per il consenso all’anestesia e l’eventuale chirurgia, dopodiché il paziente sarà ricoverato in reparto e preparato per la procedura.

Durante le diverse procedure cui sarà sottoposto il vostro animale, l’anestesista si occuperà di scegliere il protocollo di sedazione e/o anestesia generale più idoneo, oltre a mettere in atto un completo controllo del dolore sia mediante infusione continua e controllata di farmaci analgesici sia, ove possibile, con tecniche di analgesia loco-regionali come blocchi nervosi periferici o puntura epidurale/spinale.

Al fine di rendere più sicura la procedura in anestesia, verranno continuamente tenuti sotto controllo tutti i parametri vitali del paziente mediante un attento monitoraggio emodinamico e respiratorio. Al termine della procedura, l’anestesista si occuperà del risveglio del paziente e del controllo del dolore durante tutto il periodo di ricovero.

 

Vi ringraziamo per la vostra gentile collaborazione.